ASUS presenta il Padfone, ibrido tra smartphone e tablet

ASUS - LogoDopo aver creato l’EeePad Transformer, anello di collegamento tra tablet e notebook, ASUS sembra intenzionata a investigare a fondo quel territorio dai margini incerti che si trova al confine fra le varie categorie merceologiche che si sono stabilite nel corso del tempo e questa volta lo fa presentando il Padfone.

Il dispositivo presentato è composto da due parti: da un lato abbiamo uno smartphone con un display da 4,3 pollici, una fotocamera posteriore da 5 Megapixel e una fotocamera frontale, dall’altro abbiamo un tablet con uno sportello posteriore in cui va ad incastrarsi lo smartphone, che ne costituisce il cuore, in modo simile a quanto avviene con il Motorola Atrix.

Asus Padfone
I dispositivi si connettono tramite due porte, una microHDMI e una microUSB. Non c’è bisogno di nessuna sincronizzazione in quanto tutte le operazioni vengono svolte tramite l’hardware e il software dello smartphone. Il tablet funziona solo da schermo di maggiori dimensioni, batteria estesa e amplificazione audio.

Nello sportello dell’alloggiamento per lo smartphone è presente un foro circolare per sfruttare la fotocamera posteriore dello smartphone e anche per la connessione ad internet si sfruttano le caratteristiche del fratello minore. Quello che è stato presentato al Computex è solo un prototipo non funzionante, il lancio è previsto per il periodo natalizio del 2011.

Pur mantenendosi nel vago, Asus ha dichiarato che questo dispositivo non monterà come sistema operativo Android Honeycomb, bensì qualunque versione di Android sarà disponibile nel periodo del suo lancio. La mente corre subito ad Ice Cream Sandwich, che si rivelerebbe la soluzione più adatta, essendo capace di funzionare sia su smartphone che su tablet.

Approfondimenti: canale ufficiale di ASUS su YouTube

Fonte: Endgadget

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: