Recensione LG Optimus Dual

Logo di LG Optimus DualDopo avervi permesso di dare un’occhiata da vicino al terminale con le foto del nostro articolo Hands-On presentiamo oggi la recensione dell’LG Optimus Dual, Il primo smartphone con processore dual core e sistema operativo Android uscito sul mercato e quello che mantiene anche a distanza di tempo il miglior rapporto qualità prezzo.
 LG Optimus Dual è spinto da un processore Nvidia Tegra 2, monta 512 MB di RAM e 512 MB di ROM. La memoria interna è da 8 GB, espandibili tramite scheda microSD fino ad altri 32 GB. Il sistema operativo al momento è ancora Android 2.2.1 FroYo sopra cui si innesta l’interfaccia proprietaria Optimus UI

LG Optimus Dual
LG Optimus Dual è un parallelepipedo dalla forma piuttosto squadrata e gli angoli arrotondati. Le dimensioni sono di 123,9 x 63,2 x 10,9mm e il peso è di 144 grammi. L’intera superficie frontale è coperta dal Gorilla Glass che dovrebbe garantire un’ottima protezione contro i graffi. Sulla parte anteriore i bordi laterali del Gorilla Glass risultano smussati aumentando l’ergonomia della presa.

Sulla parte anteriore, procedendo dall’alto in basso troviamo lo speaker audio molto sottile a ridosso del bordo superiore, quindi la scritta LG con a sinistra i sensori di prossimità e luminosità e a destra la fotocamera frontale da 1.3 Megapixel. A dominare la parte frontale pensa il display capacitivo da 4 pollici LCD con risoluzione di 480 x 800 pixel e tecnologia IPS che consente di migliorare la resa dei colori e l’angolo di visione. Infine troviamo i quattro clasici tasti soft touch tipici di Android. Il display risulta molto luminoso e restituisce immagini nitide e abbiamo riscontrato una buona visibilità anche sotto la luce diretta del sole. Si fa sentire la mancanza di un led di stato, capace di segnalare l’arrivo di notifiche senza la necessità di dover accendere lo schermo.

Bordo inferiore dell'LG Optimus Dual
Nella parte inferiore del terminale sono presenti un connettore microUSB per la ricarica del telefono e lo scambio dei dati posizionato al centro, a sinistra troviamo il microfono e a destra lo speaker principale, identico nella forma al microfono. La posizione dello speaker consente di ascoltare l’audio anche con il telefono appoggiato su una qualsiasi superficie, a differenza di quanto avviene con i terminali che hanno lo speaker posizionato sul retro.

Parte superiore di LG Optimus Dual 
Sul lato superiore troviamo il connettore per gli auricolari, il tasto di accensione e stand-by e al centro il connettore miniHDMI dietro una protezione in gomma.

Retro di LG Optimus Dual 
Nella parte posteriore troviamo una cover in plastica gommata abbastanza robusta che consente un buon attrito evitando il rischio di far scivolare il terminale. Una striscia in metallo con la scritta “with Google” spezza l’uniformità della cover e convoglia lo sguardo verso la fotocamera da 8 Megapixel con flash LED.

Il materiale plastico della cover contribuisce alla riduzione del peso complessivo, mentre la fascia metallica che circonda il dispositivo ne accentua l’eleganza. L’inserimento e la rimozione della cover posteriore sono molto veloci e la costruzione complessiva del terminale è molto solida e priva di scricchiolii. Il lato sinistro del terminale è privo di elementi, mentre sul lato destro sono presenti i due tasti del volume. Il contrasto cromatico tra il nero e le parti argentate metalliche servono a donare maggiore leggerezza alla figura complessiva, che altrimenti rischiava di sembrare troppo squadrato.

Sotto la cover di LG Optimus Dual
Rimuovendo la cover posteriore troviamo la batteria da 1500 mAh agli ioni di litio, l’alloggiamento per la scheda SIM e quello per la scheda microSD. Quest’ultima è posizionata in modo tale da poter essere messa e tolta senza dover togliere la batteria, anche se quest’operazione dovrà comunque essere eseguita a terminale spento.

Sulla carta le specifiche tecniche sono molto buone, le potenzialità dell’hardware sono infatti molto elevate, proprio per questo si rischia di rimanere un attimo sconcertati di fronte alle prestazioni generali del sistema. Pur avendo sotto il cofano un processore dual core può capitare infatti di assistere a momenti di esitazione del sistema in apertura e chiusura delle applicazioni oppure sarà possibile percepire dei ralentamenti nello scorrimento delle pagine dell0interfaccia Optimus UI. Intendiamoci, le prestazioni di questo smartphone sono molto buone, ma non quanto potrebbero essere e la causa è da imputarsi principalmente allo stato di ottimizzazione del software e al fatto che l’Optimus Dual monti ancora Android FroYo.

Se si prova ad installare un laucher alternativo, come Launcher Pro o ADW Launcher, il terminale risulterà molto più fluido, segno che l’interfaccia proprietaria Optimus UI non riesce a sfruttare appieno le caratteristiche dello smartphone. Per quanto possa essere deludente nell’immediato, questo aspetto si rivela positivo a medio e lungo termine: storicamente tutti i terminali che hanno ricevuto l’aggiornamento ad Android 2.3 Gingerbread hanno riscontrato notevoli miglioramenti nelle proprie prestazioni e quando finalmente LG rilascerà l’aggiornamento ufficiale per l’Optimus Dual allora potremo veramente assistere alle sue vere potenzialità.

A livello multimediale la parte da leone la fa il display ampio e luminoso, il proocessore Tegra 2 non ha nessun problema a riprodurre filmati a 1080p sia sullo schermo dello smartphone che su un eventuale televisore collegato in mirroring tramite il cavo HDMI incluso nella confezione. Il volume dell’audio è abbastanza elevato e non presenta distorsioni, anche se per gli audiofili sarà sempre meglio sfruttare gli auricolari per avere una definizione migliore.

La fotocamera da posteriore da 8 Megapixel restituisce delle buone immagini durante il giorno, mentre le prestazioni calano leggermente di notte. Sono presenti numerose impostazioni tra cui la selezione della ISO, il bilanciamento del bianco, modalità di scena preimpostate, lo scatto continuo, la rilevazione del sorriso, e la stabilizzazione software dell’immagine, solo per citarne alcuni. La registrazione dei filmati può spingersi fino alla definizione Full HD a 1920×1088 e risulta molto comoda la possibilità di usare i tasti del volume per regolare lo zoom.

L’autonomia è nella norma. La decantata riduzione dei consumi che avrebbe dovuto caratterizzare i processori dual core non è sufficiente per poter arrivare fino a sera con un uso normale per uno smartphone comprendente vari servizi in sincronizzazione, navigazione internet, qualche minuto di gioco, messaggi e telefonate. C’è da sperare che l’aggiornamento a Gingerbread possa migliorare anche questo aspetto del terminale.

La parte telefonica del terminale è buona, sia a livello di ricezione del segnale che di qualità dell’audio. La connettività è completa e prevede WiFi 802.11 b/g/n, BlueTooth 2.1 con A2DP, DLNA,  HSDPA e HSUPA, oltre ai già citati collegamenti microUSB e miniHDMI.

Accessori di LG Optimus Dual 
Il contenuto della confezione prevede un manuale cartaceo, il cavo dati USB, un caricabatteria da parete con attacco USB, il cavo HDMI e delle cuffie stereo in-ear.

Tirando le somme, nell’uso quotidiano LG Optimus Dual è molto piacevole da utilizzare. Il ridotto spessore e le forme smussate ai bordi lo rendono comodo da tenere in tasca malgrado l’ingombro generale mentre il generoso display e la potenza del processore rendono piacevole la fruizione di qualsiasi contenuto. Se si deve trascorrere tutta la giornata fuori casa potrebbe essere una buona idea portarsi dietro il cavo dati per mettere il telefono sotto carica quando se ne ha l’occasione. I rallentamenti di cui abbiamo parlato sono marginali e risultano frustranti solo se si pensa alle potenzialità del telefono.

LG Optimus Dual è lo smartphone Android con processore dual core venduto al prezzo più basso, ci sono alcuni terminali dalle caratteristiche inferiori che hanno lo stesso prezzo se non superiore. Alla luce delle sue caratteristiche hardware e del possibile miglioramento delle prestazioni dopo l’aggiornamento a Gingerbread, LG Optimus Dual risulta una buona scelta per chi desidera uno smartphone che possa durare nel tempo.

LG Optimus Dual è in vendita al pubblico al prezzo di 449,00 euro

Pro:

  • Processore dual core Tegra 2
  • Display LCD da 4 pollici con tecnologia IPS
  • Qualità costruttiva e dei materiali
  • Fotocamera da 8 Megapixel
  • Porta HDMI

Contro:

  • Interfaccia non ottimizzata
  • Non ancora aggiornato ad Android 2.3 Gingerbread
  • Mancanza del led di stato

Caratteristiche tecniche:

  • Sistema Operativo Android 2.2.2 FroYo
  • Funzioni telefoniche Quad-band GSM/GPRS/EDGE (850/900/1800/1900 MHz), Tri-band UMTS/HSPA (900/1900/2100 MHz, HSDPA a 7,2 Mbps, HSUPA a 5,76 Mbps)
  • Display LCD da 4″ touchscreen con risoluzione WVGA (480 x 800 pixel) e supporto multi-touch
  • Interfaccia LG Optimus UI
  • Processore NVIDIA Tegra 2 250 Dual-Core a 1 GHz
  • Wi-Fi 802.11b/g/n
  • Bluetooth 2.1
  • 512 MB di Flash ROM
  • 512 MB di RAM
  • Memoria interna da 8 GB
  • Fotocamera principale CMOS da 8 Megapixel con Auto-Focus e Flash LED
  • Fotocamera secondaria frontale da 1,3 Megapixel
  • Ricevitore GPS integrato con supporto A-GPS
  • Accelerometro
  • Ricevitore radio FM con RDS
  • Connettore MicroUSB (USB 2.0)
  • Slot microSD
  • Supporto DLNA
  • Connettore HDMI
  • Jack audio stereo da 3,5 mm
  • Batteria removibile da 1500 mAh
  • Dimensioni 123,9 x 63,2 x 10,9 mm
  • Peso 144 grammi 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: