Recensione Samsung Galaxy S5 [G900F]

Dopo le critiche mosse al suo predecessore, Samsung si è impegnata molto per realizzare un Galaxy S5 all’altezza delle aspettative e della notorietà sempre crescente di Android e del brand Galaxy. Un lavoro che, vi anticipiamo prima del salto, ha indubbiamente dato i suoi frutti.

Ve lo abbiamo presentato in concomitanza con il MWC 2014 e da qualche settimana è finalmente nelle nostre mani. Andiamo a scoprire insieme nella nostra recensione il top di gamma Samsung per la stagione 2014 in attesa che l’azienda coreana presenti, presumibilmente a fine anno, il Galaxy Note 4.


Samsung Galaxy S5 è uno smartphone di fascia alta mosso da un processore quad core da 2.5 GHz2 GB di RAM e 16 o 32 GB di memoria interna espandibili tramite Micro SD. 

Ospita uno schermo Full HD Super AMOLED da 5.1″ con risoluzione di 1920×1080 pixel, scelta che segue quella di HTC e Sony con i loro top di gamma. Un elemento di rottura rispetto al trend più volte ventilato quest’anno degli schermi QHD, seguito invece da LG con il G3, ma che consente di non sprecare energia preziosa in un’epoca in cui le batterie non durano mai abbastanza, senza oltretutto sacrificare la godibilità del display. L’occhio umano, infatti, riesce a distinguere fino a circa 300 ppi, densità già abbondantemente superata nella maggior parte dei casi con gli schermi Full HD.

La resa cromatica è lontanissima dai primi schermi AMOLED ed i progressi fatti sono palesi grazie ai colori fedeli e brillanti. Il consumo energetico rimane il tallone d’achille principale di questo tipo di schermi.


Al di sotto dello schermo sono collocati i due tasti softkey, da sempre presenti sulla serie Galaxy. Stavolta, però, scompare dalla posizione sinistra il tasto opzioni, sostituito da quello per il multitasking. Il tasto hardware centrale per il ritorno rapido alla Home include stavolta il sensore di impronte digitali, novità che consente di sbloccare il dispositivo e garantire pagamenti sicuri. Poco preciso al momento del lancio, con gli aggiornamenti software è andato via via migliorando. Ma tra preoccupazioni legate alla privacy e le poche applicazioni abilitate a sfruttarlo non è certamente tra le caratteristiche in grado di fare la differenza.

La scocca è, come da tradizione Samsung, in materiali plastici con netta prevalenza del policarbonato. Tuttavia rispetto al Galaxy S4 l’impressione è quella di una maggiore qualità, complice anche un trattamento gommato sui modelli Charcoal Black, Copper Gold, Electric Blue, (assente invece sul Shimmery White, oggetto della nostra prova).


Rispetto al modello dello scorso anno, inoltre, arriva la certificazione IP67, che promette la resistenza in acqua fino ad un metro di profondità per massimo 30 minuti. Il tutto a patto di tenere ben chiusa la cover posteriore, ancora una volta removibile così come la batteria, e lo sportellino inferiore. 

L’altoparlante guadagna potenza e chiarezza, pur non arrivando ai livelli di concorrenti eccellenti (leggasi HTC). Purtroppo la collocazione posteriore lo espone ad attenuazione nel caso in cui il dispositivo sia poggiato su superfici morbide come letto e divano.


La fotocamera posteriore ospita un sensore CMOS da 16 MP, in grado di registrare anche video UHD 4 K (3840 x 2160) a 30 fps. Sotto il profilo della multimedialità, ed in particolare della fotocamera, Samsung ha fatto un ottimo lavoro. Gli scatti di scene diurne sono ricchi di particolari con una compressione bassissima ed anche la riproduzione dei colori è molto fedele. Anche le foto notturne sono migliorate moltissimo rispetto al modello precedente, sebbene non si raggiungano i livelli di HTC One. Quest’ultimo rimane sempre ad un livello superiore nel panorama Android per quanto riguarda le scene notturne, ma l’azienda taiwanese per raggiungere questo scopo ha scelto di sacrificare la risoluzione optando per un’unità da 4 UltraPixel. Ci sentiamo sposare leggermente di più la scelta di Samsung in questo caso, sebbene poi ogni acquirente potrà fare la sua scelta a seconda delle proprie esigenze.
HDR e messa a fuoco selettiva completano il quadro già di per sé positivo, insieme a molte altre funzioni e modalità di scatto scaricabili dal Samsung App Store.

Al di sotto della fotocamera, Samsung ha inserito un sensore per il rilevamento del battito cardiaco, direttamente collegato all’app preinstallata S Health. Le nostre prove hanno evidenziato una buona affidabilità, ovviamente per utilizzi non professionali. Quello delle app legate alla salute è un business che nei prossimi anni dovrebbe crescere esponenzialmente, e l’azienda coreana da questo punto di vista è assolutamente in prima linea. 



La parte squisitamente telefonica costituisce un altro passo avanti rispetto a Galaxy S4, a partire dalla ricezione decisamente migliorata, attestandosi su livelli sopra la media. Con un 4G ancora disponibile a macchia di leopardo, in 3G e 2G il riaggancio della rete è veloce ed anche la sensibilità al campo dell’operatore in punti notoriamente critici è da promuovere. Galaxy S5 opera su tutte le frequenze utilizzate dai gestori italiani, comprese le 3 bande LTE attualmente assegnate ai 4 operatori.

La batteria non delude eccessivamente, ma non spicca nemmeno per durata. 2800 mAh avrebbero potuto essere un buon compromesso, ma i tantissimi processi in esecuzione sullo smartphone (sono davvero tutti necessari?) e l’elevato consumo del display AMOLED rendono l’amperaggio piuttosto stretto nel caso di utilizzo intenso dell’apparecchio. Rientro a casa garantito, invece, con un uso intermedio. Ma è proprio Samsung stessa a venire in nostro soccorso, con due modalità di risparmio energetico: una prima più tradizionale, mentre la seconda disattiva ogni connessione e converte lo schermo in bianco e nero. In questo modo, con la modalità di risparmio energetico ultra sarà possibile utilizzare solamente chiamate ed SMS ma prolungare l’autonomia residua del cellulare di diverse ore.

A livello di hardware ritroviamo molte soluzioni già viste sui predecessori. La memoria dichiarata di 16 GB offre uno spazio libero di circa 10. La connettività è completissima, dal Bluetooth 4.0 LE a GPS e GLONASS veloci ed efficienti. Ritroviamo anche la porta ad infrarossi,  che si presta a moltissimi utilizzi come telecomando: dallo scatto con la Reflex fino alla TV ed al climatizzatore.


Il software del Galaxy S 5, basato su Android 4.4 KitKat, è più leggero rispetto ai predecessori ed arriva a livelli di fluidità maggiori. Non è comunque impeccabile ed in casi sporadici si nota qualche impuntamento, nulla comunque che possa compromettere l’usabilità quotidiana dello smartphone.

Ritroviamo le funzioni avanzate già viste Smart Stay, Smart Pause e Smart Scroll, così come le app WatchON, S Health, che consente di tenere monitorato il proprio stile di vita e il Samsung Link, che consente di scambiare i propri file multimediali con PC e TV SamsungGroup Play ed S Voice.


La confezione commerciale, che abbiamo riprodotto, è realizzata in cartone riciclato e comprende lo smartphone, un caricabatterie rapido da 2.000 MAh, il cavo dati/caricabatterie ed un paio di auricolari in ear di buona costruzione, così come la batteria da 2.800 MAh.

Scheda tecnica: Samsung Galaxy S5

  • Network LTE Cat.4 (150/50Mbps)
  • Display 5.1″ FHD Super AMOLED (1920 x 1080)
  • AP 2.5GHz Quad core application processor
  • OS Android 4.4.2 (Kitkat)
  • Camera 16MP (rear), 2.0MP (front)
  • Video UHD@30fps, HDR, video stabilization
  • Video Codec: H.263, H.264(AVC), MPEG4, VC-1, Sorenson Spark, MP43, WMV7, WMV8, VP8
  • Video Format: MP4, M4V, 3GP, 3G2, WMV, ASF, AVI, FLV, MKV, WEBM
  • Audio Codec: MP3, AMR-NB/WB, AAC/ AAC+/ eAAC+, WMA, Vorbis, FLAC
  • Audio Format: MP3, M4A, 3GA, AAC, OGG, OGA, WAV, WMA, AMR, AWB, FLAC, MID, MIDI, XMF, MXMF, IMY, RTTTL, RTX, OTA
  • Caratteristiche Camera: HDR (Rich tone), Selective Focus, Virtual Tour Shot, Shot&More
  • Caratteristiche aggiuntive: IP67 Dust and water Resistant, Ultra Power Saving Mode, Download Booster, S Health 3.0, Quick Connect, Private Mode, Kids Mode
  • Connettività WiFi: 802.11 a/b/g/n/ac HT80, MIMO(2×2), Bluetooth®: 4.0 BLE / ANT+, USB: USB 3.0, NFC, IR Remote
  • Sensori; Accelerometer, gyro, proximity, compass, barometer, Hall, RGB ambient light, Gesture(IR), Finger Scanner, Heart rate sensor
  • Memoria: RAM: 2GB, Internal Memory: 16/32GB, microSD slot up to 128G
  • Dimensioni: 142.0 x 72.5 x 8.1mm, 145g
  • Batteria: 2800mAh
  • Standby time: 390 hrs / Talk time: 21 hrs

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: